Nicola Abbagnano

Dda Wikipedia.
Vaje a: navigazione, truova
Puzzle-W-glossy.svg

Chist' articulo è sulo na bozza (stub). Si ce può ddà na mano, p' 'o fà addeventà nu poco meglio, spriemme ccà. Pe ssapé comm' he 'a fà, guarda ncopp' ê cconvenzioni 'e Wikipedia.
Pe ssapé quale so' tutte quant''e stub, vaje a vedé 'a categoria stub

Nicola Abbagnano

Nicola Abbagnano (Salierno, 15 'e luglio 1901 - Milano, 9 'e settembre 1990) feloseco taliano.

Biografia[càgna | càgna surgente]

Opere[càgna | càgna surgente]

  • "Le sorgenti irrazionali del pensiero" (1923).
  • "Il problema dell'arte" (1925).
  • "Il nuovo idealismo inglese e americano" (1927).
  • "La filosofia di E. Meyerson e la logica dell'identità" (1929).
  • "Guglielmo d'Ockham" (1931).
  • "La nozione del tempo secondo Aristotele" (1933).
  • "La fisica nuova" (1934).
  • "Il principio della metafisica" (1936).
  • "La struttura dell'esistenza" (1939).
  • "Bernardino Telesio" (1941).
  • "Introduzione all'esistenzialismo" (1942).
  • "Storia della filosofia", 3 vol. (1946-1950).
  • "Filosofia religione scienza (1947).
  • "Esistenzialismo positivo" (1948).
  • "Possibilità e libertà" (1956).
  • "Problemi di sociologia" (1959).
  • "Dizionario di filosofia" (1961).
  • "Pro e contro l'uomo" (1968).
  • "Fra tutto e il nulla" (1973).
  • "Questa pazza filosofia, ovvero l'io prigioniero" (1979).
  • "La saggezza della vita" (1985).
  • "La saggezza della filosofia" (1987).
  • "Ricordi di un filosofo" (1990).

Jonte esterne[càgna | càgna surgente]