Canzo

Dda Wikipedia.
Vaje a: navigazione, truova
Puzzle-W-glossy.svg

Chist' articulo è sulo na bozza (stub). Si ce può dda' na mano, p"o fà addeventà nu poco meglio, spriemme 'ccà. Pe' sapé comm' 'e 'a fà, guarda ncopp' 'e ccunvenzione 'e Wikipedia.
Pe' ssapé quale so' tutte quant''e stub, và a vedé 'a categoria stub

Canzo è nu comune 'e 5035 'e abitante da pruvincia 'e Como.


Canzo
180px
Nomme ufficiale: Canzo
Stato Flag of Italy.svg Italia
Reggione: Lummardìa
Pruvincia: 'e Como
Estenzione: 11.8_km. km²
Pupulazzione: 5035
Denzità: 445 ab./km²
'E riune:
Commune vicini: Asso, Caslino d'Erba, Castelmarte, Cesana Brianza (LC), Civate (LC), Eupilio, Longone al Segrino, Proserpio, Pusiano, Valbrona, Valmadrera (LC)
Coordinate giugrafiche:

Parametro obbligatorio mancante Coordinate mancanti

Sinnaco: {{{sinnaco}}}
Codice pustale: 22035
Prefisso pe
ttelefuna':
031
Santo prutettore: Santo Stefano
Festa d'o patrono: 26 'e dicembre
Sito: [1]

In chist' paise ce stann' montagne e’ 1300 metri, ma e’ case stann' a 400. Chesta è a’ punta cchiù a nòrd ra’ famosa Brianza. Canzo è a’ capitale ro’ trïàngule furmat' dai famosi “rami ro’ Lagh’ e’ Como”.

Accà ce stava ggente no’ periodo do’ mesolitico (10.000 anne fà) e ppure do’ eneolitico (4.000 anne fà) e ppure do’ bbronze antico, pecché ànne truvat’ i archiologi i reperti e e’ ruìne de e’ case. Quann so’ diventat’ territorio ruman’, ce stavano ggià le perzone, ch’aveven’ date o’ nome a o’ pais’ (“Canz” in celtico stà pe' “àngule”, pecché o’ pais’ è ttutt’ nu triàngul, ‘n copp e abbasc’).

In da’ stòria de chiste pais’, ce fù sempe o’ liame ca’ cità de Milano, pecché per un certo periodo ce staven’ e pruprietà do’ monastero e’ sant’Ambrogge, e ppoie entrò no’ Ducat’ e’ Milano, ddove teniva na autumìa, pecché era capitale da’ reggione chiamata “Corte o’ Casale”. O’ emblema da comunità è nnato quann’ truàrono o’ fierr’ e o’ pais’ divenne famoso: dint’ o’ stemma blè ce stànne, pittati e’ oro, “tre fuorne po’ fierro”.

I spagnoli c’ànno fatt’ o’ castell’ e ànno lasciat’ na tradizione po’ Venerdì santo. Canzo era famosa pa’ stoffa e’ sarga, ma ppoi nun ànn potut’ produrla pe’ tasse pesanti assaie ch’avevano messo gli spagnoli. Un altro lavoro ch’ànno fatto gli abitanti de chist’ paise fù e’ bbalance, e acciò se ne irono pure a Pariggi. Poie, ce misero a’ produzione da’ seta (uno e’ maggiori in tutta Europa) e da’ a terra producevano vino, castagne, gelsi, animali. Int’o’ Ottocient’, Canzo diventò o’ sito preferito da e’ Milanesi pa’ villeggiatura: fecero a strada pe’ carrozze, a’ ferrovia, o’ teatro, e’ ville.

Durante la seconda guerra mondiale, c’annarono i milanesi sfollati pe’ bbombe da’ mericani. A Canzo ce staveno a’ caserma de’ SS italiane, un comando de’ ufficiali tedeschi e presero pure o’ asilo. Dint’e montagn’ ce staven’ i partiggiani, e i nazzisti nun riuscivano e entrare; i prevt’ ànno fatto scappare i priggionieri de’ campi di concentramento in Svizzera. O’ padre da’ patria do’ Novecento è stato Orlando Prina, che fù protagonista da’ rinascita do’ paese dopo a’ guerra, nun solo come comune, ma ppure come vita sociale, pecché ha fondato e diretto nu sacch’ e’ associazioni che ce stanno pure mo’. Pe’ cquesta grande partecipazione che ce stà no’ pais’, o Sole24Ore int’ o 2014 j’à ddat’ o premio comme migliore paise de montagna d’Italia ppe’ partecipazione politica e attività personali. Orlando Prina ha ffatto pure battaglie pecché l’ambiente naturale (ce stà o’ laghetto cchiù puro d’Europa, e e’ muntagne) nun fosse distrutto da’ modernità.

Statua chiesa canzo.jpg