Chiàcchiera:Lengua napulitana

'A Wikipedia.
Vaje a: navigazione, truova

Domanda: secondo voi la dizione esatta non è Francise ? Io sto Franzese con la Z non l'ho mai sentito.... Cicciocotroneo

sì, mi sa che hai ragione - se penso come si pronucia francese qui in zona definitivamente sarebbe "francise" --SabineCretella 11:15, Set 29, 2005 (UTC)

io propongo "frangese". la "c" si pronuncia come una "g" dolce (vedi anche la parola "frangise" francesi. La forma é accreditata nelle canzone popolare " E spingule frangese"

'ncopp a letteratura "Francia" è sempe "Franza". Pe' lo lemma "Francese" 'ncoppa a letteratura se trova "frangise" et "francise". "Frangise" è asciato assaje cchiu vote, franzese è sulamente lengua toscana/taliana. Arrecurdateve de firma' le agghiunte. --PatroclusMega (chiacchiere) 12:29, 17 Aùs 2015 (UTC)

Domandina: ...se non esiste uno standard di correttezza linguistica "napulitana" (e non esiste) e se questa Wikipedia fa riferimento ad una amplissima zona che comprende svariate varietà dialettali (dialettali, non linguistiche) italiane centro-meridionali, perché non è possibile scrivere in altre varietà? Certo, se non venissi forzatamente incluso in questa Wikipedia, non me ne preoccuperei... ma ho da poco scoperto di appartenere a questa "lingua"! ...Caccedajë nan pozzë screivë acchësseitë?

Come scrivere[càgna surgente]

In realtà ognuno può scrivere come vuole, rispettando però la fonetica della lingua stessa, pozzo o pozzë si pronunciano allo stesso modo (la "o" finale di pozzo e la "ë" di pozzë rappresentano entrambi la vocale muta chiamata schwa dagli studiosi di linguistica romanza. Quindi la differenza è solo grafica e non reale. La prima forma però (pozzo) è quella che deriva dal latino ed è attestata come forma scritta, l'altra risente dell'influenza dell'ortografia italiana (dove spesso la "e" viene utilizzata per indicare questo suono, anche se ovviamente non c'è equivalenza tra la "e" dell'italiano e il suono dello schwa. In questo caso, per differenziare si usa una convenzione che è la stessa utilizzata in albanese, cioè l'uso della dieresi sulla "e" per indicare il suono dello schwa (ë). Mi domando però perché utilizzare una convenzione che storicamente non è mai stata usata in Italia meridionale quando già ne esiste una consolidata nel tempo ed etimologicamente corretta... Quella che è "forzata"qui è l'ortografia, non la "varietà" utilizzata. E come se in francese si scrivesse jë parlë invece di je parle. Ciao. Carmine Colacino

NAP e il suo significato + articoli in altre lingue (dialetti?)[càgna surgente]

Be' partiamo dal presupposto del detto "una lingua è un dialetto con un'armata" (non sono sicura se si dice così o "un dialetto è una lingua senza armata" - hosentito ambedue le versioni in inglese) - il che non vuole assolutamente politico, separatisto ecc. - un dialetto è una lingua (o viceversa). Il problema sta nel riconoscimento ufficiale e negli ultimi anni si è fatto tanto. Quindi dovremo fare stretta suddivisione tra gruppo linguistico NAP e lingua napoletana. In sardegna hanno una simile problematica. Stanno cercando di creare "il sardo unificato" e poi ci sono le varie singole lingue.

Un esempio: [1]

Loro già predispongono la possibilità di più variazioni di un articolo - una cosa che attualmente potremo già fare - personalmente non avrei modo di negare questo, perché NAP non fa solamente riferimento al napoletano di Napoli, ma a tutta la zona che secondo wikipedia è questa: [2] o questa secondo Ethnologue [3]. Dicono che l'immagine dei "dialetti" su wikipedia è sbagliata ... be' non riporta le singole lingue, ma li mette in gruppi grandi e fatto sta: abbiamo un problema quando si vuole scendere a livello locale, perché non tutti hanno già fatto la richesta all'iso per avere l'attribuzione di un codice di lingua.

La nostra wikipedia è relativamente piccola e quindi non sarebbe un problema creare "spazi linguistici" diversi. In questo momento abbiamo solo la possibilità che offre anche la wikipedia sarda, con la prossima versione del software per Wikipedia (Mediawiki) avremo un namespace manager e allora faciliterebbe già un po' l'organizzazione e tra qualche tempo, entro quest'anno credo, è possibile che sia integrato la multilingualità per il software Mediawiki. Io quella nuova versione la vedo come vantaggio ... perché sarà possibile avere l'interfaccia utente in più lingue, le wikipedia piccole che includono più lingue avranno il vantaggio di poter controllare meglio il sito - qui siamo in due e i vandalismi per ora sono pochi, ma quando poi davvero iniziano spesso si ha mezz'ora al giorno di "pulizie" e quindi non si può più fare un gran che sulla wikipedia stessa.

Quindi come ho già detto su di una pagina di discussione dell'articolo Pimonte vorrei iniziare di farlo. Per piacere crea un account utente ed eventualmente contattami s.cretella (at) wordsandmore.it. Vedremo come possiamo risolvere al meglio questa situazione senza escludere nessuno (sono inclusiva e non esclusiva). Dobbiamo determinare per bene il nome della lingua/del dialetto e creare uno spazio per esso - da lì poi, passo passo si estende. Per il momento non vorrei ancora modificare la pagina principale - magari inseriamo una nota che siamo disposti a creare portali di lingue - nel momento che abbiamo il namespace manager direi che ne riparliamo e vediamo se è già possibile fare una pagina di benvenuto in comune che poi porta alle varie pagine principali nelle varie lingue.

Quello che poi però ti chiederei: ogni articolo deve essere contrassegnato all'inizio con un template che indica di che lingua/dialetto si tratta.

OK, ed ora mi servono le vostre opinioni, come vedete, con il sardo lo hanno fatto - quindi non saremo i primi - e magari, collaborando con la wikipedia sarda, possiamo anche scambiare esperienze - escludere qualcuno che fa parte della zona dove ha validità il codice "nap" semplicemente mi sembrerebbe discriminante.

Ciao e buona domenica! --Sabine 08:43, 29 Jen 2006 (UTC)


When linguists are taking a NAP...[càgna surgente]

...they ought to wake up!

Il fatto che i finissimi linguisti di Wikipedia considerino "napulitano" tutti i dialetti italiani meridionali intermedi non significa che questo sia corretto. E i napoletani sono i primi a sapere che a Frosinone non si parla "napulitano", né a Pescara, né a Bari, né a Matera, né a Isernia...

Per giunta, mi accorgo che non c'è neppure coerenza tra le aree che vengono descritte dalle varie Wikipedia (inclusa questa) alla voce "Lingua (?) napoletana" e quello che scrivono i pii luminari di Ethnologue (i dispensatori dei preziosi codici ISO) che parlano di napoletano-calabrese...

Credo di essere di fronte a una mistificazione etnolinguistica. In questo campo non si possono accettare come dogma disposizioni irragionevoli: quella definizione deve essere discussa.

La nostra situazione non credo possa paragonarsi con quella del sardo, che è un gruppo di parlate alloglotte rispetto all'italiano: e coloro che mirano alla creazione di "sa limba sarda" unitaria hanno motivazioni politico-culturali che io non avrei mai. Dovremmo mirare forse alla fusione di gran parte dei dialetti italiani centro-meridionali in un'unica lingua? E come la chiameremmo?

Non credo neppure che la soluzione per questa Wikipedia sia una forma di ghettizzazione dei dialetti minori accanto alla nobile "lengua napulitana".

Anche se poi non è davvero vitale per me poter scrivere qui in dialetto: penso in italiano, mi esprimo meglio in italiano, non mi sento linguisticamente limitato da questa lingua che è la mia lingua. E del resto, ho visto che questo vale anche per voi: non discutereste della Wikipedia "napulitana" in italiano se il napoletano fosse veramente e pienamente la vostra prima lingua.

È un bel gioco scrivere la Wikipedia in dialetto, diciamolo pure...

...ma pojë, ce nëcëssëtæja stævë dë fæjë n’auta Wëkëpedejë?

Senti, sinceramente non ho il tempo di discutere ore ed ore su questo argomento - l'ho fatto più che una volta. La cosa che stiamo cercando di fare qui è semplice: non vogliamo farci mettere in uno scatolino chiuso solo perché qualcuno ci ha detto che nap sia questo o quell'altro. Per quello laovoro anch'io su questa wikipedia. ISO sta lavorando sulla questione e sono in contatto con loro - abbiamo la proposta dello wiki-standards che includera discussioni su queste domande ed altro. Ma dobbiamo lavorare ORA con gli strumenti a disposizione che abbiamo ORA. Dare informazioni in una lingua diversa del Napulitano di Napoli non è un problema.
Il fatto che qui spesso parliamo in italiano è semplice: io sono tedesca, gli altri correggono il mio napoletano - vivo con questa lingua dal 1986 e intendo di mantenerla viva per i miei figli ed i figli di amici e parenti che hanno il diritto di imparare la linguamadre dei loro bisnonni, nonni, dei genitori. La lingua è cultura. Molti concetti non si possono esprimere in italiano come le si esprimono in napoletano. Molte usanze locali, spiegati in italiano perdono qualcosa del loro senso. Quindi: per me sia l'italiano che il napoletano sono lingue straniere. Scrivendo in napoletano anche le discussioni significherebbe che abuso del tempo che gli altri mi dedicano - non potrebbero più lavorare sulle cose che interessano loro, ma dovrebbero continuamente correggere le cose che scrivo.
Il paragone con il sardo era visto dal alto "tecnico" e non "politico" - qui non facciamo politica. Tecnicamente hanno cercato di risolvere il loro problema. Avremo però strumenti migliori in futuro per risolvere questi problemi.
Quindi: se vuoi lavorare nella tua lingua fatti vivo e soprattutto fa conoscere chi sei - ma scusami se preferisco lavorare, perché questo qui non è il luogo per risolvere un problema sul quale già lavora tanta gente. Grazie per la comprensione! --Sabine 08:31, 30 Jen 2006 (UTC)



Volessi chiarire nu poco di fatti, mi scusassi per lo italiano mio:
Questa Wikipedia non è sulamente uno "gioco" o uno fatto di opinioni personali nostre. Lo napoletano ha stato ricanosciuto come lingua dalla ISO e dallo Ethnologue in manera ufficiale, solo l'ignoranti dicono che è uno dialetto di italiano e persino si mettono scorno dello heritage culturale (supratutto dentro le instituzzioni!). Per questo la società di Wikipedia ne ha dato questo spazio, che è parte dello proggietto insieme con tutte le altre lingue dello munno. Nessuno può dire che abbiamo fatto una cosa storta.
Oramai ne stanno quasi 4000 pagine dentro alla Wikipedia napulitana. Sebbene la communità nostra traversa tutto lo munno (Germania, USA...) qua non troverai niente contro l'italiano o contro l'Italia. Teniamo solo lo scopo di salvare la lingua dell'antenati nostri e anche la cultura e la storia. Allora, per piacere, o fai qualcosa buono per defendere la cultura locale tua, o ne lasci stare per fare ciò che vogliamo fare.
Per lo problema della Puglia: E' inutile stare a ragionare sopra questo problema se significa che nessuno sta cominciando a conservare la vostra lingua o dialetto o ciò che è - scrivendo articuli di Wikipedia (in qualche posto, non fa niente) o aggiungendo parole allo Wikizzionario. Intramente, potete addimannare allo SIL e ISO di occuparsi della questione (p'asempio, vidite ccà e ccà). Se no, chi remane per conservare la lingua quando tutti finalmente s'hanno accordati?
Grazzie assaje! Non putevi dicere cose cciù giuste. --Sabine 22:17, 30 Jen 2006 (UTC)
Scusate ma devo dire... qualsiasi studente di linguistica italiana di livello medio sà che la lingua italiana moderna è una construzzione. La lingua standard era sviluppata sulla fondazione letteraria del dialetto/vernacolo Tosco del Rinascimento. Però, è abbastanza chiara per chi ha visitata Firenze o Toscana che la lingua standard non somiglia tanto il vernacolo locale. Infatti, la pronuncia Italiana moderna ha solo stata solidificata col'introduzione dello RAI nello secolo scorso.
All'unificazione dell'Italia, nell'ottocento, meno di tre per cento della popolazione della penisola Italiana aveva conoscenza della "lingua Italiana". Certo che cominciando nell'epoca del Rinasciemento, con Petrarca, il dialetto Tosco ha sempre stata importante nella letteratura Italiana. Mentre, era la Sicilia che aveva il tasso di alfabettizzazzione più elevato. E quello, della lingua Sicula e assolutamente no del Tosco, che era riservata ai più educati.
Allora, come le poteste dire qualsiasi studioso della storia della lingua Italiana, è una bugia dire che il Napoletano, Siciliano, Sardo, Veneziano, Friulano, Molisano, Pugliese, o qualsiasi altra lingua Italica sìa un "dialetto" dell'Italiano. Invece, queste lingue sono sorelle, o anche mamme della lingua Italiana. La loro storia estende della Latina Vulgare. Il Sardo è il "dialetto" più vicino alla Latina. Come mai potrebbe essere discesa dell'Italiano se mantiene aspetti della Latina Anziana persi nell'Italiano? Il Napoletano è stata la lingua della funzionamente di uno stato multietnico e poteroso, il Regno delle due Sicilie. Il Siciliano era una lingua letteraria a competere col Tosco. Il Veneziano è considerata più vicino al Francese o al Spagnolo che all'Italiano Moderno.
L'idea che le lingue Italiche siano "dialetti" dell'Italiano è un'idea fascista. Forse è tempo di aprire gli occhi un pò e di vedere il valore delle nostre lingue. L'argomento è vecchio da secoli: l'Italiano è una lingua artificiale, fredda, e senza alcuna spontaneità. L'ha detto Partenio Tosco nel suo saggio L'eccellenza della lingua napoletana con la maggioranza alla toscana (1662), comparando le parole Toscche, tovaglia e salvietta colle Napoletane mesale e stoiavocca. Lo stesso col Milanese (Varon milanes, Giovanni Ambrosio 1606), il Piemontese (Osservationi grammaticali e poetiche, Matteo Di San Martino, 1535), il Bolognese (Discorso della lingua Bolognese, Adriano Bianchieri, 1622), l'Umbro (Perfettissimo Dittionario delle parole scelte di Spoleti non dipendenti da altri lingue d'Italia, Paolo Campelli, 1702), del Calabrese (Saggio dell'energia, semplicità ed espressione della lingua calabra, Giovanni Conìa, 1752-1839), e il Sardo con Matteo Madao (1723-1800).
Inoltre, anche se le più famose voci Italiane (Dante, Petrarca, ecc...) usavano il Tosco, la prima evidenza della lingua "Italiana" è, infatti, "dialettale". L'Indovinello veronese (ottocento) è scritta in una lingua proto-Veneziana, e la Carta di Capua (960) ha traccie di Napoletano. Fra le prime scritture erano l'Umbro di San Francesco di Assisi e la poesia Siciliana, che ha inspirato ai Toscani. Allora come può essere che queste brave lingue forte e orgogliose, con lunghe storie, siano chiamate "dialetti" del loro proprio figlio? --70.55.66.198 02:37, 9 Abb 2008 (UTC)
Certo che se l'italiano è una "lingua artificiale, fredda, e senza alcuna spontaneità", lei potrebbe anche smettere di usarla, e magari scegliere una qualsiasi "lingua italica". Tanto più che la sua competenza linguistica in italiano è quantomeno imperfetta.
Le vorrei inoltre far notare che le proteste in questa pagina di discussione non sono volte tanto a negare che il "napulitano" sia una lingua, quanto a rivendicare l'autonomia di altre parlate centro-meridionali – fra cui il pugliese o il molisano, che lei stesso cita a parte come "lingue italiche" – che qualcuno qui vuole annettere al "napulitano" in una logica neoborbonica e repressiva (lei direbbe "fascista").
04:57, 25 Aùs 2008 (UTC)

...entschuldigen Sie die Störung...[càgna surgente]

Davvero non ho nessuna intenzione di far perdere tempo a nessuno né voglio perderne io in un progetto che francamente non mi interessa davvero.

Quando ho scoperto l'esistenza della Wikipedia in "napulitano" ho dapprima trovato la cosa simpatica: un'iniziativa positivamente folkloristica, simile a quella di tanti siti che si preoccupano di (cito)“salvare la lingua dell'antenati nostri e anche la cultura e la storia”. Nulla che io voglia contrastare, assolutamente no... e anche qualora uno si sentisse solo "napulitano" e non "italiano", io non farò assolutamente nulla per dissuaderlo, proprio nulla; nessun nazionalismo: Facite comme vulite...

La questione è un'altra: difendere il "napulitano", usandolo per qualsivoglia motivo, più o meno serio (non c'è nulla di male a "giocare", voglio giocare anch'io) va benissimo. Quello che non va bene è aprire questa Wikipedia scrivendo qualcosa che non è vero: Chest' è 'a Wikipedia d' 'a lengua napulitana. A lengua ca se parla, cu 'e vvariante soje 'int' ô sudd d' 'a penisola taliana, 'a ll'Abruzze e 'o sud d' 'o Lazio, nfin' â Calavria e â Puglia.

È una menzogna, che peraltro contrasta con quello che è scritto in Ethnologue: Napoletano-Calabrese [nap] 7,047,399 (1976). Campania and Calabria provinces, southern Italy. Alternate names: Neapolitan-Calabrese. Dialects: Napoletano (Neapolitan, Tirrenic), Northern Calabrese-Lucano (Lucanian, Basilicatan). Limited inherent intelligibility of Standard Italian. Neapolitan and Calabrese are reported to be very different from each other. Southern Calabrian is reported to be a dialect of Sicilian. Classification: Indo-European, Italic, Romance, Italo-Western, Italo-Dalmatian. Allora: evitamo di "allargarci", includendo zone che non sono ragionevolmente classificabili come "napulitano". Perché poi? Annessionismo? Mah...

Se vogliamo considerare Ethnologue come la "Bibbia" indiscutibile della etnolinguistica (“Lo napoletano ha stato ricanosciuto come lingua dalla ISO e dallo Ethnologue in manera ufficiale”), almeno rispettiamo quello che proprio Ethnologue scrive... Ethnologue considera infatti dialetti dell'italiano (e non del "napulitano"): Italiano. Dialects: Tuscan, Abruzzese, Pugliese, Umbrian, Laziale, Central Marchigiano, Cicolano-Reatino-Aquilano, Molisano. Regional varieties coexist with the standard language; some are inherently unintelligible (Nida) to speakers of other varieties unless they have learned them. Aquilano, Molisano, and Pugliese are very different from the other Italian 'dialects'. Per quanto mi riguarda, non mi inginocchio dinanzi a Ethnologue e considero realistico il panorama dialettologico raffigurato qui.

Questo è perciò quello che chiedo: di non essere costretto ad essere "napulitano" per forza. È necessario alterare il messaggio di benvenuto e tutti i riferimenti alla "lengua napulitana" (anche in questo lemma) per quanto riguarda la sua estensione geografica. E non sarebbe male preoccuparsi che le altre Wikipedia, alla pagina "Lingua napoletana" (su cui avete un link), non dicano cose non vere.

Sulla definizione di lingua non mi interessa francamente disputare... se ci tenete tanto, che "lengua" sia. Non è invece accettabile che questa Wikipedia ricopra tutta l'area dei dialetti italiani meridionali intemedi. A qualcun altro (non a me) potrebbe infatti interessare aprire una Wikipedia in "lingue" locali, e spero che a questi possa essere dato quello che avete ottenuto voi; perché se la difesa di questo "cultural heritage" è riconosciuta a voi, dev'essere per giustizia data anche a loro.

Quanto a me, spero solo che mi sia permesso di mantenere la mia opinione, oltre che la mia identità, che certamente non è "napulitana".

Ma dai ... cavolo quanto prendi sul serio le cose ... inizia a lavorare ... evita parole del tipo menzogna ecc., perché anche altri potrebbero prendere sul serio le cose ... - il mondo non è stato fatto in un unico giorno. Stiamo qui da settembre e credo che quello che abbiamo fatto in quel periodo da molti viene considerato come ottimo (e chiaro che ci sono quelli che dicono "ma ..."). Da uno sguardo alla tua pagina utente per piacere - se vuoi fare qualcosa per la tua lingua: puoi farlo - se ricordo bene, chi ha scritto la parte sulla prima pagina, ha fatto riferimento alle zone considerate "napoletane" prima del riordinamento territoriale. E significa che ci sono alcune città in quelle zone che sono considerate appartenente al napoletano, ma non tutte (sempre che ricordo bene). Mo decidi tu: se vuoi fare qualcosa per la tua lingua avrai tanto da fare che non riuscirai neanche a dire "a" ... come vedi: sono brava nel procurare lavoro ad altri ;-) E mi sa che ho capito chi sei ... sei presente anche su it.wikipedia, ma con un nome utente completamente diverso ... (vedi, ognuno ha uno stile di scrivere ... :-) Ciao! --Sabine 10:38, 31 Jen 2006 (UTC)


Ho aperto un account qui esclusivamente per caricare l'immagine delle denominazioni e suddivisioni dialettologiche corrette, poiché la mappa che mi era stata mostrata è delirante. Non ho un nome utente sulla Wikipedia italiana, ma mi fa piacere che qualcuno abbia uno stile di scrittura uguale al mio (anche se, probabilmente, neanche questa persona riuscirà a farsi capire davvero, e infatti mi sembra inutile continuare ad argomentare).

Mi interessa solamente far sparire qualsiasi riferimento a Lazio, Abruzzo e Puglia, che non sono zone in cui si parla in alcun modo "napulitano". Appena spariranno quei riferimenti, sparirò anch'io. Danke.

A me mi piace 'o Sud... ma non tutto è Napoletano[càgna surgente]

Non ho alcuna intenzione di contrastare l'affermazione della "Lengua Napulitana" ma mi sento in dovere di puntualizzare alcune cose. Vedo che già alcuni amici Laziali, Abbruzzesi, Molesani, Pugliesi, Lucani e perfino Campani... si sono ribellati alla ripetuta affermazione che il Napoletano sia la lingua che si parla nel meridione. Io voglio affermare perciò con tutto me stesso che nella mia regione "la Calabria" non parliamo Napoletano. Si può dire che non abbiamo un'identità linguistica in termini regionali (non esiste il "Calabrese") come pensate di poter affermare che vi sia un identità linguistica meridionale? Iu signi 'i Cusenza e parru Cusentino... Mammà e Patrima su i Catanzaru e parranu catanzarisi... iu cu lloru parru 'taliano picchì sinnò in dialetto 'un ni capiscimu... Per quanto riguarda l'immagine delle denominazioni e suddivisioni dialettologiche che è stata caricata di recente (http://nap.wikipedia.org/wiki/Immagine:Dialetti_d'Italia.jpg) bè mi fa inorridire; e non riesco immaginare quella precedente che, a dire dell'amico al fianco di cui mi schiero... era delirante!!! Vi spiego: io vivo più o meno dove c'è la linea di confine tra il colore verde chiaro e quello verde scuro... e non è assolutamente bello trovarsi tagliati a metà tra i dialetti "Meridionali intermedi" (che poi dovrebbe essere i napoletan derivati) e i "Meridionali estremi" (che alludono al siciliano). Tuttavia non posso negare che se classificazione si deve fare allora è necessario stabilire questo confine il alcun luogo. Per quanto faccio molta fatica a dirlo, posso affermare con ragionevole cognizione che il confine dovrebbe essere posizionato più in basso, facendolo più o meno coincidere con quello che le due province di cosenza e crotone formano con la provincia catanzaro. Ineffetti esiste un elemento sostanziale capace di separare le radici dei due dialetti, in questa zona fortemente contaminati dai tanti eventi storici (non dimentichiamo i mitici Bruzi!!!). I dialetti dell'italia meridionale presentano una sola forma verbale indicativa al passato, differente tra il dialetto napoletano e quello siciliano. I dialetti della calabria "Citra" (Cosenza e Crotone) risentono effettivamente di una radice napoletana e questo è evidente nella coniugazione che si fa dei tempi verbali. A cosenza si direbbe: "Iu 'ai capitu, Tu 'a capitu, Iddru 'a capitu, Nua avimu capitu, Vua aviti capitu, Iddri 'annu capitu" E' questo evidentemente un passato prossimo e che ricorda chiaramente il napoletano (Agg' capit'... ecc.) Diversamente i dialetti della calabria "Ultra" (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio Calabria) risentono fortemente del siciliano in questo senso. A Soverato ad esempio si direbbe: "Eu capiscivi, Tu capiscisti, idu capiscìu, Nua capiscimma, Vua capiscistuvu, Idi capisciru" E' evidente come si tratti di due dialetti completamente diversi che sono tra l'altro parlati a pochi chilometri di distanza. Questo passato remoto è legato alla lingua siciliana... Detto ciò rimango sulle convinzioni con cui ho esordito: la mia lingua "il cosentino" non è "napoletano". Potrei mettermi a tradurre ogni voce della nap.wikipedia.org per dimostrarvelo... tuttavia non ho il tempo per farlo!!! Spero che le mie argomentazioni possano essere utili per aiutare la veridicità di questa enciclopedia, che tuttavia rimane, una nobile iniziativa.

Buon Lavoro a tutti, napoletani e non.

Fox^oNe

Sono assolutamente d'accordo con te. Gli admin di questa wikipedia si comportano in maniera molto scorretta.
Vogliono i fatti, li ottengono, ne chiedono altri e e li riottengono, poi chiedono di portare ricerche originali, scientifiche, pubblicate e certificate, poi si lamentano se le nostre lamentele non sono fatte secondo il codice ISO e cioé in inglese. Gli admin ostacolano la discussione con l'arroganza mascherata dalla burocrazia. Sognano un sud autonomo con capitale Napoli. Fortunatamente non avverrà mai (sarebbe come sognare il regno di Paperopoli). E se proprio dovesse succedere, temo che questo fantomatico nuovo Stato venga gestito come questo sito. Sito minato alla base dall'inesattezza della pagina iniziale e dall'arroganza annessionista e centralista.

NPOV issue[càgna surgente]

I ask the admins to raise a NPOV mark on this page, since it is clearly disputed the fact that the Neapolitan language is or is not spoken in Abruzzo and other Central and Southern Italian regions. Here following I report literally what is written in the Ethnologue page about Neapolitan [4]:

Napoletano-Calabrese
A language of Italy
ISO/DIS 639-3: nap
Population: 7,047,399 (1976).
Region: Campania and Calabria provinces, southern Italy.
Alternate names: Neapolitan-Calabrese
Dialects: Napoletano (Neapolitan, Tirrenic), Northern Calabrese-Lucano (Lucanian, Basilicatan). Limited inherent intelligibility of Standard Italian. Neapolitan and Calabrese are reported to be very different from each other. Southern Calabrian is reported to be a dialect of Sicilian.
Classification: Indo-European, Italic, Romance, Italo-Western, Italo-Dalmatian
Language use: Vigorous. Speakers also use Italian.

Clearly, the entry says that this language is spoken only in the Campania and Calabria provinces, not elsewhere (Abruzzo, just to mention one).


== I don't care ethnologies. I'm from Northern Calabria and my dialect is totally different from "nnapulitano". Neither ethnologue from elsewhere in the world knows it better than a original “cosentino” guy. Fox^oNe == ==

La capisco (sono l'autore di questo paragrafo) e ha tutta la mia solidarietà!! La invito a seguire e a contribuire alla discussione che si è sviluppata nella pagina d'entrata, proprio sul tema dell'annessionismo linguistico di questa Wikipedia. Io la sto portando avanti per la mia regione, ma sono sicuro che si applica anche ad altre regioni, come la sua ad esempio.


Write in English please - ISO and other organisations do not understand Italian. --Sabine 16:16, 7 ott 2006 (UTC)
But i think u understand.

Ora per lamentarci, oltre a prendere la laurea in etnologia e linguistica, dobbiamo fare il corso di inglese avanzato? A quando anche il corso di yoga e capoeira?

Neapolitan is a language without prestige[càgna surgente]

In all Wikipedia's but this one, Neapolitan is described as a "language without prestige" since it has never been an official language of any state. Why this Wikipedia doesn't report this fact?

Probably because the article hasn't gotten that far. If you would like to log in and do something about that.... :) -E. abu Filumena 05:18, 14 ott 2006 (UTC)
Non posso farlo io perché non parlo e non scrivo napoletano.
Ì ce crèt ca `a gent dìgene ca napulitàn n`è un lingua cu famoso presentabulutêe pecchè Napuli te chjù un històrj `e inprexentabiletêe.
This is not true. Neapolitan was officialized as language of the Kingdom of Naples and of the Kingdom of Aragona in 1442 (with Catalan and Latin; Bourbons in 800s will add Tuscan, that nowadays is called Italian), by decree of Alfonse I. And it was already use in official acts before 1000 (see placiti cassinesi) and as language for literature, with Sicilian, in 1200 at Friedrich II's court.
Non è vero. Il napolitano fu uficializzato come lingua del Regno di Napoli e del Regno di Aragona nel 1442 (con il catalano e il latino; i Borbone nell'800 aggiungeranno il toscano, oggi conosciuto come italiano), per decreto di Alfonso I. Ed era già in uso negli atti ufficiali prima dell'anno [[1000] (vedi placiti cassinesi) e come lingua letteraria, con il siciliano, nel 1200 alla corte di Federico II.
--151.77.36.0 10:43, 6 Aùs 2013 (UTC)

101[càgna surgente]

'O Napulitano sta 101 Napoletano 13:12, 19 Fre 2007 (UTC)

Scusate, ma io girando su Wikipedia ho trovato voci in "lombardo" e "veneto" e subito dopo in "napoletano".Per me non bisognerebbe né al nord né al sud fare delle voci in dialetto almeno per rispettare la nostra bellissima lingua. Io amo Napoli e il "napoletano" come amo Milano, ma a dire il vero amo tutta l'ITALIA e secondo me bisognerebbe arricchire le voci in ITALIANO invece di creare voci con i dialetti

Il napolitano è una lingua. Utilizzata come lingua ufficiale 400 anni prima che lo diventasse il toscano o italiano. Quando in Toscana avevano il Rinascimento e cominciavano a usare il volgare toscano, poi divenuto italiano, come lingua letteraria, da noi il napolitano era già ampiamente utilizzato come lingua scritta anche negli atti pubblici. --151.77.36.0 10:44, 6 Aùs 2013 (UTC)
Se 151.77.36.0 fosse un utente registrato lo proporrei ai WikiOSCAR. Si gruoss 'o frà! -- Vicipaedianus x (discussioni) 17:50, 30 Abb 2014 (UTC)

'nnapulitano??? ma ci avete ragionato su?[càgna surgente]

Avevo già segnalato la cosa in passato - senza successo. Ma perché quando esiste una versione in napoletano di una pagina, nel menu delle lingue, invece di essere scritto "napulitano", è scritto "'nnapulitano"? Il raddoppiamento della "n" iniziale avviene solo quando c'è l'articolo (neutro) "'o". Si dice "'o nnapulitano", ma si dice "parla' napulitano", senza raddoppiare la "n" iniziale. Così come si dice "pigliarse 'o ccafè" ("c" raddoppiata per effetto dello stesso articolo neutro "'o") ma "addore 'e cafè" senza raddoppiare la "c". Voi scrivereste la parola "cafè" sempre "'ccafè" anche quando non c'è l'articolo?? Jà, penzatece bbuono, e luvate sta ciucciarìa 'e "'nnapulitano"!

Articolo[càgna surgente]

La pagina inizia con:

Collabora a Wikiquote « 'O napulitano, è na lengua ca se parla 'int'â Campania e ate parte d"o Sud 'e Talia»

Mò, appart 'o fatt ca s scriv 'O napulitano (senza l'articl in grassett), quannu maj s'ha ditt Talia? Ita scriv:

Collabora a Wikiquote « 'O napulitano, è na lengua ca se parla 'n Campania e all'ati parte r"o Sud-Italia»

-- Vicipaedianus x (discussioni) 17:59, 30 Abb 2014 (UTC)

We Vicipaedianus, chest'è overo... s'adda cagnà. "Taliano" accussì va zuoppo... s'adda scrivere "Italiano" comme dice tu (fatto). Grazie e bemmenuto cumpariè,--C.R. (discussioni) 20:15, 30 Abb 2014 (UTC)

In puglia si parla napoletano???[càgna surgente]

Ma ce cavele stéte a dishe?! U puljése cjà céndre c'u napeleténe!! Ma site assute pacce? Jé tutte n'alte lénghe. Nan téne nudde a cjà fé c'u napeleténe. Awandele a kisse! Ma come si può dire che il pugliese è napoletano? l'APULO-BARESE ha delle somiglianze con il Napoletano ma non è per niente Napoletano! Per un barese il napoletano suona troppo italiano o siciliano...il barese è tutta un altra cosa...

cuntribbuto senza firma fatt'a Utente_chiàcchiera:151.18.145.101, riggistrato 'a --C.R. (chiacchiere) 23:50, 15 dic 2015 (UTC)
Ciao, si tenite nu riferimiento site bemmenuto a cuntribbuì... pure 'nbarese. Si putimmo fà coccosa pe' v'aiutà, simme cuntente d' 'o puté fà. Si mmece penzate ca stu pruggetto nun pò mmescà wikipediane 'e parlata 'e napule cu chille 'e parlate barese... tenite a mmente ca ce sta 'a possibilità 'e cuntribbuì dint' 'o pruggetto Tarantino: Ccà... Salutamm--C.R. (chiacchiere) 23:55, 15 dic 2015 (UTC)