Nicola Abbagnano

'A Wikipedia.
Vaje a: navigazione, truova
Puzzle-W-glossy.svg Chist' articulo è sulo na bozza (stub). Si ce puó ddà na mano, p' 'o fà addeventà nu poco meglio, spriemme ccà. Pe' ssapé comm' 'e 'a fà, guarda ncopp' 'e ccunvenziune 'e Wikipedia.

Pe' ssapé quale so' tutte quant' 'e stub, vaje a vedé 'a categoria stub.
Pë sapé qua' só' tuttë 'é stub, va' a v'ré 'a categoriä stub.

Nicola Abbagnano (Salierno, 15 'e luglio 1901 - Milano, 9 'e settembre 1990) è state 'nu felosefo taliano.

Opere[càgna | càgna surgente]

  • "Le sorgenti irrazionali del pensiero" (1923).
  • "Il problema dell'arte" (1925).
  • "Il nuovo idealismo inglese e americano" (1927).
  • "La filosofia di E. Meyerson e la logica dell'identità" (1929).
  • "Guglielmo d'Ockham" (1931).
  • "La nozione del tempo secondo Aristotele" (1933).
  • "La fisica nuova" (1934).
  • "Il principio della metafisica" (1936).
  • "La struttura dell'esistenza" (1939).
  • "Bernardino Telesio" (1941).
  • "Introduzione all'esistenzialismo" (1942).
  • "Storia della filosofia", 3 vol. (1946-1950).
  • "Filosofia religione scienza (1947).
  • "Esistenzialismo positivo" (1948).
  • "Possibilità e libertà" (1956).
  • "Problemi di sociologia" (1959).
  • "Dizionario di filosofia" (1961).
  • "Pro e contro l'uomo" (1968).
  • "Fra tutto e il nulla" (1973).
  • "Questa pazza filosofia, ovvero l'io prigioniero" (1979).
  • "La saggezza della vita" (1985).
  • "La saggezza della filosofia" (1987).
  • "Ricordi di un filosofo" (1990).

Jonte esterne[càgna | càgna surgente]