Via Partenope

'A Wikipedia.
Jump to navigation Jump to search
Parte iniziale 'e via Partenope agli inizi ro'o' XIX seculo, song ancora chiare 'e fatiche 'e culmata

Via Partenope è na strada 'e Napule, prolungamiento 'e Via Caracciolo cu la quale costrusce 'o lungomare d''a cità.

Into 1869 se avviarono 'e ffatiche ra''a colmata a mare ca prolungò a terraferma d''a precedente linea frangiflutti, verso a perpendicolare 'e Castel dell'Ovo. A fine d''e ffatiche, ngoppa colmata venne fatto 'o novo borgo Santa Lucia e Via Pertonole. 'O Palazzo Du Mesnil piglia 'o nomme soio 'e Ermanno e Oscar Du Mesnil, frate 'e origgine belga che fecero 'a colmata ppe conto 'o Comune 'e Napule e prugettarono e principale palazze che mo ranno ngopp' a Santa Lucia e a Via Partenope.

Ngopp'o posto, primma d'â costruzione 'e via Partenope, e leggermente arretrato rispetto 'o fonte d'â strara, steva ll'Alebrgo dd'ê Crocelle, addò soggiornavano e cchiú mportante ospite d''a cità, comm''a Giacomo Casanova. Nfaccia a chisto albergo, ngopp'o mare, steva nu luogo 'e delizia, ca nfi â secunna metà d'ô setteciento appartennne 'o principe Michele Imperiali, mancato 'o quale senza eredi passò 'e Burbune 'e Napulle, diventanno una dd'ê rresidenze preferite d''a regina Maria Carolina. Cu ll'entrata a Napule 'e Peppe Garibaldi, 'o palazzo addivenne 'a redazione d''o ggiurnale L'indipendente funnato e diretto pe Alexandre Dumas, c'ô casino abitò ppe sette'anne. 'O palazzo, passato 'e private, orspitò n'albergo ca poje addeventò famuso.

'O Chiatamone primma d'â costruzione 'e via Partenope

Into 'o 1882, 'o presigio fuje offuscato d'ô novo Granne Albergo Vesuvio, verso cui s'orientarono e nomme cchiu famuse d''o munno.

Bibbliografia[cagna | cagna surgente]

  • Aa.Vv, Storia di Napoli, Società editrice Storia di Napoli, Napoli, 1966- 1978